IL CAFFÈ

Un viaggio intorno al mondo

Dalla pianta al confezionamento

Il caffè che beviamo ogni giorno non è che l’ultimo passo di un viaggio affascinante intorno al mondo e frutto di un lungo processo di lavorazione, che affonda le sue radici nella storia e nell’esperienza.

01

La pianta del caffè

La pianta del caffè cresce nei paesi della fascia equatoriale, soprattutto America Centrale, Africa Centrale e Asia. Si sviluppa tra i 200 e 2000 metri di altitudine e predilige un clima caldo e umido.
Di piante del caffè ne esistono almeno 66 specie, ma solo due sono utilizzate per il commercio: La Coffea Arabica, aromatica, corposa e dal gusto più delicato e la Coffea Canephora, detta Robusta, dal gusto più intenso e con un tasso di caffeina più elevato.
Il frutto viene chiamato drupa o ciliegia e al suo interno si trovano i chicchi di caffè protetti da due pellicole, una rigida (pergamino) e una molto più sottile e argentea

02

Tecniche di raccolta

La fioritura della pianta di caffè dipende dall’abbondanza di pioggie, un dato assolutamente incontrollabile. Questo fa sì che su uno stesso ramo ci siano fiori, frutti acerbi e frutti maturi. Di conseguenza, la raccolta delle ciliegie è molto complicata e può essere effettuatata meccanicamente o manualmente.

Le tecniche di raccolta manuale sono principalmente due: il picking, che permette una migliore selezione dei frutti, ma ha costi elevati e lo stripping con cui si ottiene un prodotti meno omogeneo, garantisce costi inferiori.

03

Il trasporto

I chicchi di caffè dalle ciliegie sono di colore verde e vengono spediti in sacchi di juta da 60 chili ai paesi importatori. La scelta della juta favorisce un buon ricircolo di aria tra un sacco e l’altro e, in questo modo, si elimina ogni rischio di muffa e condensa.

04

La selezione

Una volta arrivati a destinazione, i chicchi vengono selezionati per garantire un prodotto finale di qualità. Per questa operazione si utilizzano delle selezionatrici ottiche che, grazie ad un sistema di luci riflesse, analizzano i singoli chicchi espellendo quelli non idonei.

05

La tostatura

La tostatura dei chicchi verdi avviene tra i 200-230 gradi centigradi per una decina di minuti. Questo processo è particolarmente importante perchè determina il gusto, l’aroma e il tipico colore scuro che caratterizza il caffè. In Italia, dove si preferisce un gusto più forte e marcato, la tostatura avviene a temperature più elevate che in altri paesi.

06

Confenzionamento

Dal momento della tostatura è necessario confezionare subito il caffè,
affichè non perda le sue caratteristiche gustative e aromatiche.
Esistono quattro metodi di confezionamento del caffè:

  • confezionamento con chiusura ermetica
  • confezionamento a pressurizzazione
  • confezionamento sottovuoto
  • confezionamento sottovuoto spinto