Nel mondo

La differenza è nel presidio e nel contatto diretto con il mercato

COVIM_nel-mondo

Il caffè made in Italy di Covim diventa sempre più internazionale.

L’Italia è oggi il terzo paese in Europa e il quarto al mondo per l’export di caffè torrefatto. Covim, che sviluppa il 30% del suo fatturato all’estero, è orgogliosa di dare il suo contributo ad un settore che con oltre 7.000 addetti e un giro di affari di circa 3,1 miliardi di euro è diventato uno dei simboli del made in Italy e dell’eccellenza della nostra cultura alimentare. Il successo del marchio Covim sui mercati esteri è la prova che “i migliori caffè nel mondo per tutti gli italiani” sono davvero molto apprezzati anche all’estero.

Il nostro più grande vanto è di verificare quotidianamente l’apprezzamento dei nostri caffé da parte dei Clienti e dei consumatori. Aspetti decisivo per il successo dell’Azienda sono anche il presidio e la perfetta conoscenza del mercato.
Uno staff commerciale appassionato, esperto e determinato agisce in continuo contatto con gli operatori del settore, ponendosi in una dialettica di ascolto, raccogliendo osservazioni, suggerimenti e garantendo tempi certi sia nelle consegne che nel servizio post vendita.
Questo approccio, determinante anche per la definizione e la messa a punto delle miscele e delle fragranze, permette a Covim di calibrare le proposte e di soddisfare i gusti dei vari mercati sia in Italia che all’estero.
Dalla fine degli anni ‘90, iniziando a distribuire i prodotti anche in numerosi paesi CEE ed ExtraCEE, Covim è riuscita con successo ad esportare anche il proprio concetto di caffè espresso all’italiana di alta qualità.

 

Condividi su: